Message in a bottle

Message in a bottle

10/02/13

La vicinanza dell'Immacolata

La vicinanza di Maria nella vita di chi la invoca è così discreta da essere quasi impercettibile. Ma c'è.. Ogni silenzio è dovuto solo ed esclusivamente alla volontà di non intromettersi, di non influenzare, di non turbare minimamente quella libertà di cui Dio va fiero. C'è quindi bisogno di uno specifico atto della volontà tramite il quale si richiede questa divina vicinanza. Io la richiedo ufficialmente, e da oggi mi metto sotto la sua protezione. Sono successe troppe cose, c'è troppa confusione. So quello che farò da adesso, e so quello che Maria farà, cioè qualcosa di grande, che nemmeno immagino. Non a caso, ancora una volta, scrivo queste righe alla vigilia di una grande ricorrenza: l'apparizione a Lourdes. Luogo privilegiato, di silenzio e preghiera, dove ognuno recupera se stesso. Chaire, kecharitomene.

4 commenti:

Laura Alba Migliorati ha detto...

Che cosa vogliono dire le ultime due parole? Ciao e grazie.

Micia ha detto...

Mi piace il tuo blog.. mi piace la tua fede. Continua sulla retta via, quella con la luce. Un abbraccio.

Cate.. una passante.

Micia ha detto...

Mi piace il tuo blog, e mi piace la tua fede!!!!

Ti auguro un buon cammino. Un abbraccio

Una passante,
Cate

Antony ha detto...

Laura, è il saluto (in greco) che l'angelo Gabriele rivolse a Maria quando le espose il progetto che Dio aveva su di lei.