Message in a bottle

Message in a bottle

07/04/11

Questions

- Esistono valori assoluti che mettano d'accordo credenti (di ogni religione) e non credenti? Oppure ciò che è giusto per te non lo è per te e possiamo fare quello che ci pare e piace?

- Cos'è la libertà? Come si concilia con la necessità delle regole sociali?

- "Dio non si vede, quindi non esiste". Perché questa affermazione è falsa?

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche gli atomi non si vedono, ma te ne accorgi che esistono se uno tsunami devasta la centrale atomica!

Anonimo ha detto...

La libertà può essere molte cose diverse a seconda del contesto in cui si usa la parola. In contesto politico (o meglio: giuridico-costituzionale) è il diritto della persona, in dati ambiti di attività, di comportarsi come gli par meglio, senza che nessuno possa impedirglielo (neppure lo Stato), né con uso di mezzi fisici, né con minacce di alcun genere. Si dovrebbe parlare di libertà solo al plurale (libertà di parola, libertà di locomozione e di soggiorno, libertà di lavoro, ecc.) e si deve anche aggiungere che ogni libertà trova qualche limite, che però dev'essere precisato per legge e di solito, a controlimitazione nei confroni dello stesso legislatore, è indicato in Costituzione con formula generica (buon costume, utilità sociale, ecc.). Con ciò si tende a escludere che i limiti siano determinati discrezionalmente dall'amministrazione o della giurisdizione.

ahmad46, ahmad 469972 ha detto...

Anche un cieco non vede il mare, ad es. ma solo se è dimidiato (scemo)
afferma che quello non esiste. Il Divino Lo si percepisce pensando che siamo l'unico - conosciuto - essere nel quale la creazione è cosciente di sé, ha coscienza creaturale. E non ci sono formule e conoscenze che lo spieghino. E' un'esigenza interiore che determina la Sua percezione. Ma è chiaro che chi è raffreddato non percepisce la fragranza della rosa.

KCW ha detto...

Neppure l'Amore non si vede eppure lo sentiamo forte , sentiamo che viene da più in alto. Come non sentirci parte di un qualcosa di più grande?

KCW ha detto...

Neppure l'amore si vede , ma lo sentiamo forte nel nostro cuore. Come non sentirci parte di un qualcosa di più grande?

ahmad46, ahmad 469972 ha detto...

Eppure lo sentiamo forte...sarebbe utile che riferisca a qualeamore si riferisce. Quello fisico, dell'adolescenza è pulsione sessuale quindi lo-si-sente; quello vero, che è frutto della volontà e della scelta comsapevole lo senti, ovviamente, ma in modo diverso. Non so: prova a pensare di cavalcare un cavallo brado, che fa quello che vuole lui; oppure pensa ad uno domato. Li 'senti' entrambi ma in modo diverso.
Per quanto riguarda il primo la locuzione 'viene dall'alto' è solo una convenzione linguistica dei poeti. Il 'venire dall'Alto' ha ben altro significato, è un trascendere, un essere inondati di pace, di gioia , è uno smorzare
il fuoco dei desideri. è... E'!

ahmad46, ahmad 469972 ha detto...

I valori assoluti esistono ma il problema è l'essere in grado di percepirli. C'è chi percepisce i dati dei sensi e irriflessivamente non considera altro; è c'è chi, invece, considera solo questo 'altro'.
Soitamente la differenza fra le due posizioni è determinata dal dolore. Il dolore che strappa i veli delle fantasie e consente di 'vedere'.
Solo che se ne ha paura ed allora si preferisce stare come i ciechi accontentandosi di parole effetti speciali, promesse, sguardi e variopinte amenità, come sanno i pubblicitari.

Chiara ha detto...

passo di qui per caso, non so se e quando leggerai questo commento, io la butto là.
ai tempi che furono, quando non esistevano né Maometto, né Gesù, né Buddha, né nessun altro, gli uomini erano creature spirituali? lo erano sì, e avevano in comune gli stessi valori: il rispetto per la vita, per la terra e per la natura.
poi sono arrivate delle divinità molto ingombranti e prepotenti e hanno chiamato questi esseri umani "pagani" e hanno iniziato a ucciderli e a far uccidere anche i seguaci delle altre divinità. non hanno ancora finito.
forse tornare alle origini ci aiuterebbe a trovare tutte le risposte che ci mancano.
auguri a te :)

antonio ha detto...

Cara Chiara,
si, erano "spirituali" perchè da sempre l'uomo preistorico, al di là delle religioni, ha seppellito con cura i morti. Dici che i pagani sono stati uccisi: ma se consideri i primi cristiani, quanti ne sono stati martirizzati con le persecuzioni (molte delle quali durano tuttora)? Sarebbe bello un mondo in cui ciascuno possa professare la propria religione in pace, e ciascuno possa anche professare liberamente il proprio ateismo senza essere giudicato da nessuno.

dbCasa ha detto...

L'uomo per sua natura pensa di essere superiore, tranne di fronte a fenomeni inaspettati..

ahmad46, ahmad 469972 ha detto...

L'uomo è superiore! Anzi arrivo a sostenere che tutto l'Universo esiste perché possa generare la razza umana. L'essere sottoposti a fenomeni inaspettati è il modo attraverso il quale ci facciamo delle aspettative per non essere còlti d'improvviso. E questo lo si fà con l'intelligenza. E l'intelligenza, trascendendolo, denuncia che noi umani non facciamo parte del mondo fisico,la natura o non solo. Scoprire la nostra vera natura è il famoso senso della vita. Senso che non verrà mai trovato da chi lo esclude a priori... si, si, parlo proprio di Dio.

giorgi michele ha detto...

Dio ho cominciato a vederlo quando ho smesso di raffigurarlo , quando ho imparato a stupirmi di tutta la natura che mi circonda , dell'universo e quando ho osservato attentamente un bambino..il suo amore incondizionato..La liberta' l'ho raggiunta quando mi sono liberato dai condizionamenti e dal mio ego , ed ho osservato che tutto cio' che semino lo raccogliero'.

Eliès De Mon ha detto...

Non sto cui per commentare tutto , ma noto che sei una persona molto credente e forse di persone come te ce ne sono poche. Voglio soltanto dire che non perché dio non si vede allora non esiste , ritengo ( me compresa) che tutte le persone che non credono nel vostro dio si basano su "cose" assai più razionali ! ;)
( e ce ne sonoooooo tantissime che ti fanno odiare la chiesa e perdere tutta la fede che si aveva)