Message in a bottle

Message in a bottle

05/12/10

Lo spazio per il silenzio

E' un tema affrontato altre volte, ma sempre nuovo perché sempre ricorrente: la necessità del silenzio. Non c'è niente da fare: la vita moderna è spesso frenetica ed alla fine della giornata ci si accorge spesso di non aver riservato spazi per se stessi e quindi si è come in balia delle onde. Proprio così: chi non si regala preziosi spazi personali è una persona in balia degli eventi. Non li padroneggia, si limita ad affrontarli e basta. La nostra vita è come una nave: a volte incontra mare calmo, a volte tempeste, temporali più o meno passeggeri. Se però il capitano non sa condurla, non arriverà al porto...

6 commenti:

blackskull ha detto...

Ode al silenzio, l'unica vera parola dell' universo intero.

grazie per la riflessione
B.S.

Conta le stelle... ha detto...

Ciao...mi piace molto il tuo blog...qnto al silenzio, io ritengo che l'errore che l'uomo cmmette sia quello di considerare il silenzio come sinonimo di tristezza, solitudine,e noi temiamo la solitudine.....è un errore, perchè il silenzio può essere anche molto ma molto fecondo........
un abbraccio, spero aggiornerai più spesso il tuo blog

Erika Alessandra Strangi ha detto...

Il silenzio è importante, hai ragione. Perciò non mi perderò in chiacchiere. Mi piacerebbe però che tu e chiunque voglia facesse una visita al mio blog. Sentitevi liberi di commentare.

Sant ha detto...

Non è facile condurre la nave quando le onde diventano sempre più alte. Per paura il desiderio del porto è forte.

Sant ha detto...

Le onde diventano sempre più alte così che diventa difficile affrontarle. Il desiderio del porto è costante!

Unica-mente ha detto...

Una persona non e' ciò che può raccontare, ma ciò che non può rivelarti... Il silenzio e' il più profondo dei linguaggi per imparare a conoscersi ed a conoscere.